Pubblicato il giorno: mar, 14 Mar 2017

La Maratona Di Roma Per…Fermare La Duchenne!

Share This
Tags

Domenica 2 aprile 2017
Ritrovo in via Cavour, ore 8
Partenza dai Fori Imperiali, ore 9

Domenica 2 aprile si svolgerà la Maratona di Roma, uno degli appuntamenti di maggiore rilievo in ambito italiano in questo settore, amata da podisti di tutto il mondo.

Un evento che non riguarda solo gli atleti professionisti: come da tradizione, la grande festa che interessa tutta la città vedrà anche oltre 80.000 persone partecipare alla Roma Fun Run – “La Stracittadina”, la prova non competitiva di 4.5 km aperta a tutti.

Anche quest’anno Parent Project onlus, l’associazione di genitori di bambini e ragazzi con la distrofia muscolare di Duchenne e Becker, parteciperà al “RomaFun Charity Program”, il programma di solidarietà della Stracittadina. I sostenitori dell’associazione avranno, così, un’occasione speciale per correre contribuendo alla ricerca contro la distrofia muscolare di Duchenne e Becker.

La Roma Fun Run è una manifestazione alla portata di tutti i cittadini: una passeggiata informale nel centro storico, completamente chiuso al traffico, che ciascuno sceglie di percorrere come preferisce, anche in pattini a rotelle o in compagnia degli amici a 4 zampe. L’itinerario prende avvio dalla splendida cornice dei Fori Imperiali, per arrivare al Circo Massimo, passando per le vie del centro storico di Roma.

Per l’iscrizione è richiesto un contributo di 10 euro; parte del ricavato sarà devoluto direttamente a Parent Project onlus. Sarà possibile iscriversi on line, attraverso la piattaforma Rete del Dono (https://www.retedeldono.it/it/funrun/parentproject), oppure contattando Parent Project onlus, che fornirà ai partecipanti tutte le informazioni necessarie.

La distrofia muscolare di Duchenne (DMD) colpisce 1 su 3.500 neonati maschi. È la forma più grave delle distrofie muscolari, si manifesta nella prima infanzia e causa una progressiva degenerazione dei muscoli, conducendo, nel corso dell’adolescenza, ad una condizione di disabilità sempre più severa. Al momento, non esiste una cura. I progetti di ricerca e il trattamento da parte di un’équipe multidisciplinare hanno permesso di migliorare le condizioni generali e raddoppiare l’aspettativa di vita dei ragazzi.

 

Per informazioni e adesioni:
Roberto Zoffoli
Area Raccolta Fondi – Tel. 06/66182811
r.zoffoli@parentproject.it
www.parentproject.it

 

About the Author

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*